Thursday, 2 July 2009

"Mi scusi!" "no, no, mi scusi lei"



Devo dire che questo modo di fare degli inglesi proprio non mi va giú....

Loro hanno questo modo di fare "polite" (educato) che é solo un grandissimo segno di ipocrisia e che dopo un po' che ne hai a che fare non lo sopporti piú.

Esempio 1 : ieri al supermercato urto una signora che stava ferma e contemporaneamente diciamo "sorry"

Esempio 2: al lavoro un collega chiude lo sportello del frigo, io mi avvicino e lo riapro dopo 2 secondi....mi guarda "oh! sorry!!..."

Esempio 3: per strada passo con la bici davanti ad una persona ferma al semaforo e mi fa "sorry"

MA SORRY DE CHE??? cheppalle!
se io faccio qualcosa di sbagliato sono IO che ti devo chiedere scusa semmai...
Un mio collega mi ha spiegato che si comportano cosí (si gliel'ho dovuto chiedere perché questo comportamento proprio non lo capisco) perché dicendo "scusa" tutti e due nessuno ammette la colpa e tutti sono felici.
Ma dopo un po' che vivi queste situazioni ti rendi conto che a loro non gliene frega niente di te...ed a questo punto preferisco di gran lunga un romano che mi dice che sono un coglione ma che al momento opportuno le scuse sono sentite e genuine...

bah

10 comments:

Fra said...

Non sapevo che gli inglesi fossero così tanto polite... Sorry.
:))

Matteo said...

Sì sono polite, avoglia.
Francesco li ha inquadrati bene, polite e menefreghisti. Direi vittoriani. Ricordo anche io svariati "sorry" insensati nei paesi anglosassoni :D

Dama Arwen said...

Ahahahaha!
Io sta cosa l'ho rimossa!
In giappone è ancora peggio... anche lì tutti gentili e sorrisi anche se gli stai sulle balle xké è Educazione costume comportarsi così. Poi dietro le spalle sfogano tutto il diappunto che la loro cultura non permettere loro di sbandierarti in faccia.

CyberLuke said...

Io vado controcorrente: mi piace la gente che chiede scusa.
Forse perché qui non va più di moda...manco quando c'hai torto marcio.
Pare che scusarsi sia visto come un segno di debolezza.
E qui sono io che dico: ma DEBOLEZZA DE CHE??
Scusarsi è un gesto di civiltà, al quale mi sto purtroppo disabituando. "Mi scusi" lo dico quasi automaticamente, come automaticamente dico "grazie", "prego" e saluto quando entro od esco in un posto.
E certe volte mi guardano come se venissi da chissà dove.
E allora, solo allora, mi viene voglia di dimenticare tutta la civiltà e l'educazione e tirare ai Nuovi Ineducati un fortissimo calcio nel culo.
E poi vedere se aspettano le mie scuse. ;)

Francesco Sternativo said...

si ma Luca devi capire che le scuse le fanno quando sono loro che invece le dovrebbero ricevere! per esagerare, se vieni quí e dai un cazzotto ad una vecchietta é possibile che lei ti dica scusa!.....
a breve seguira il post "how's going/how are you/ you're alright" che va proprio a braccetto con questo...


mah..

ti diró che sto rivalutando molto sti inglesi...

Anima said...

meglio gli stronzi ke ti kiedono scusa a manetta x le cazzate ke nn i burini ke rompono i coglioni e ke poi li devi prendere a capocciate...

in finale, meglio ipocrita ke burino!!

Alessandra said...

Non lo fanno per cortesia, lo fanno molto per pararsi il culo. Un esempio? Fatevi una passeggiata ad oxford street a Londra di sabato pomeriggio la gente vi viene letteralmente addosso e ti riempie di "sorry" "oh sorry" se invece di scusarsi guardasse dove mette i piedi sarebbe meglio. Chiedilo a qualunque inglese e ti dirà che in realtà non è cortesia ma abitudine.

CyberLuke said...

Preferisco ancora il metodo Uk al metodo ITA... sorry. ;)

CyberLuke said...

Ah, senti questa... freschissima di poco fa.
vado al supermercato, e sono in coda alla cassa.
Davanti a me qualcuno ha lasciato un carrellino che avrebbe dovuto trasportare oltre le casse, come da avvisi sparsi un po' dovunque... Ce l'avrei riportato io, come altre volte, se non fosse che io il carrellino non l'avevo preso e avevo le mani piene dei prodotti che avevo comprato.
Insomma c'è stro carrellino tra i maroni.
Arriva la signora dietro di me, guarda il carrellino, guarda me e mi dice: "guardi che quello lo deve riporre oltre la cassa".
Io la fisso e le dico: "Non è MIO".
Lei fa solo: "Ah".
In questo caso, direi che un "ah SCUSI" ci stava TUTTO...
Che dici? ;)

Alessandra said...

Ah beh si, più che altro doveva chiederti prima se era tuo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...