Monday, 30 May 2011

Cornovaglia pt3: Tintagel, St Ives, St Michael Mount e Lands End

Riassumo le restanti tappe del nostro mini viaggetto in quest'ultimo post dato che sono più le foto che voglio mostrarvi di quanto in realtà ci sia da raccontare. 

Tintagel
Si tratta di un piccolo paesino che non ha nulla di particolare se non le rovine di un antico castello medievale con annessa la chiesa. Il motivo per cui abbiamo visitato il villaggio è perchè secondo la leggenda si pensa che proprio a Tintagel sorgesse il castello di Re Artù. Il castello doveva essere bellissimo e maestoso al tempo. Sorgeva su una scogliera a picco sul mare. Ancora oggi se fa brutto tempo non è consigliabile visitarlo. Fa parte dell'English Heritage un'organismo pubblico inglese che si occupa di preservare il patrimonio culturale e storico dell'inghilterra. Inutile dire che le scogliere sono bellissime e devo dire anche tenute benissimo, c'è anche una piccola spiaggia. 

Le grotte di Merlino (Non sembra una zampa di gatto questa scogliera?)

In un ristorantino del paese per la prima volta abbiamo avuto la possibilità di assaggiare la tradizionale Cornish Pasty di cui avevo già parlato precedentemente qui. Io ho preso quella tradizionale e Francesco quella con le verdure. Davvero buonissima anceh se abbiamo avuto pochissimo tempo per mangiarla, ci eravamo seduti all'aperto e dopo poco ha cominciato a diluviare. 


St Ives
St Ives è un piccolo paesino che si trova anch'esso sul mare non molto distante da Tintagel. L'ho trovato molto simile a Brighton con le stradine strette e le casine colorate. 


Qui abbiamo preso il nostro primo Cream Tea. Il Cream Tea consiste nel The accompagnato dagli Scones, marmellata e la clotted cream. Gli scones sono delle specie di biscotti/panini dolci morbidi che possono essere senza nulla o con l'uvetta. Quest'ultimi si possono farcire con la marmellata (noi abbiamo avuto quella di fragole) e la clotted cream una specie di crema pasticcera (in verità molto più simile al burro come sapore) più densa e molto più pesante. Devo dire questa merenda ci ha appesantiti parecchio ed è stato difficile dopo continuare a passeggiare per il paesino. 


St Michael Mount
Durante l'ultima giornata in cui abbiamo visitato St Michael Mount e Lands End il tempo è stato crudele con noi e la pioggia più o meno costante ci ha accopagnato per tutta la giornata. 
St Michael Mount è come la sua sorella Mount Saint Michel, che si trova a nord della Francia, una penisola che diventa Isola appena si alza la marea. Quando siamo arrivati abbiamo percorso a piedi la stradina di pietre che la unisce alla terra ferma ma terminata la nostra visita abbiamo dovuto prendere il battello.
Sull'isola c'è solamente un castello (ancora abitato) con annessi giardini e piccola chiesa. 


Lands End
Se a Mount Saint Michael la situazione metereologica era ancora abbastanza gestibile quando nel pomeriggio abbiamo raggiunto Lands End ci siamo ritrovati a prenderci secchiate d'acqua in testa per tutto il tempo che eravamo lì. Per questo motivo abbiamo fatto poche fotografie, tirare fuori la Nikon con quel tempo era impossibile.

Lands End è la punta più ad ovest dell'inghilterra, così come John O'Groats lo è per il nord dell'inghilterra. Anche qui la somiglianza è evidente anche se John O'Groats l'ho trovata meno turistica e quindi più interessante dal punto di vista naturale. È incredibile quanto più viaggio in Inghilterra quanto più noto somiglianze tra un posto ed un'altro.

 
 
 

1 comment:

Nicla said...

^___^

Bella la zampa di gatto (minerale) e il canonzo (animale)!

Io invece adoro il Cream tea. Anche per la sua "pesantezza".

W gli scones, la clotted cream con la marmellata di strawberry! Sluuuurp!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...