Sunday, 16 May 2010

Consigli per cercare casa in Inghilterra


















Spesso mi ritrovo a parlare di come e di quante case io abbia visto in Inghilterra ma non ho mai pensato di scrivere sul blog le mie regole d'oro da seguire prima di firmare un contratto.
Ecco quindi cosa farei se fossi in voi per essere (quasi) sicuri che non vi stanno per rifilarvi una fregatura:

1) LE FINESTRE:
Ci devono essere le finestre ben isolate. Non importa che siano a doppi vetri ma ci deve essere la guaina intorno per non far passare gli spifferi.
Se non sono ben isolate, oltre a farvi spendere quasi tutto lo stipendio in riscaldamento, avrete la bellissima sensazione di svegliarvi con la parte della faccia che non tocca il cuscino praticamente congelata.....

Se proprio volete quell'appartamento e le finestre hanno questo problema vi consiglio di comprare quello che qui chiamano il sealing tape















c'é pure un altro che si chiama draft excluder qualcosa...ma ora non mi viene il nome.
In pratica é un nastro spesso qualche millimetro che deve essere incollato nel punto dove passa l'aria, niente di che (ma funziona benone hehehe).


2) RUMORI E SPESSORE DELLE MURA:
Se la casa é distaccata allora ok. Se invece un lato della casa o dell'appartamento é condiviso controllate lo spessore del muro. Io avevo i coinquilini del piano di sopra che mi svegliavano la mattina con i loro passi perché il mio soffitto era troppo sottile....(prima di prendere il mio appartamento attuale l'agente mi ha visto dare cazzotti a tutti i muri della casa per sentire lo spessore hahahahah :D). Inoltre da quello che ho capito qui non c'é una sorta di legge per il disturbo della quite...quindi se vi beccate i vicini / coinquilini rumorosi sono cavoli amari.

3)SICUREZZA:
Se ha il giardino controllate che non ci si possa accedere dalla strada perché se ci mettete le bici (anche con la catena) in circa 3 mesi ve le fregheranno. Al limite comprate l'allarme e collegatelo sulla porta tra la casa ed il giardino per avere un minimo di protezione in piú.

4)BUCHI E TOPI:
Controllate che l'appartamento non abbia buchi: per un breve periodo ho vissuto in un bellissimo appartamento a Londra, in condivisione, pagando una doppia minuscola 800£ al mese piú le bollette ( si avete letto bene... OTTOCENTO...). Un giorno vedo un topo in cucina. Poi scopro che sotto al mobile del lavello, dove passano i tubi dell'acqua, c'era un buco di circa 40x40cm dove sarebbe potuto passare anche una pantegana ....
Lo stesso discorso vale se la cucina si affaccia sul giardino..e quindi occhio a lasciare le finestre aperte ecc...
Ah! Se dovete ammazzare i topi le polveri ed i veleni vari non funzionano...Usate la vecchia trappola per topi che funziona da paura :D:D

5) IL PADRONE DI CASA:
Chiedete il nome del landlord e fate una veloce ricerca su google :D non ci crederete ma io ho trovato un BLOG di lamentele sul mio vecchio padrone di casa (di cui il 70% sicuramente vere...)

6) LE AGENZIE:
Se fate tramite agenzia chiedete se loro usano il metodo "il primo che arriva e paga si prende la casa" o no. Ho perso un occasione d'oro perché eravamo 3 coppie ed il landlord ha scelto per noi (ancora non so su quale base peró...mah)

buona fortuna :)

4 comments:

webmarketing said...

Usate Ekomille per sterminare i topi in maniera non cruenta, senza polveri, senza veleni!!

CyberLuke said...

Non so se questi consigli mi serviranno mai, ma nell'incertezza appunto e metto da parte.
Per la mia puntata a Cambridge, invece, se ne riparla più avanti. Sorry.

Fra said...

spero, un domani, di avere bisogno di questo piccolo prontuario... :))

Anonymous said...

Why there are so many comments in this blog?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...